Ti trovi qui
Home > bioenergetica > Weekend di Bioenergetica e Mindfulness. Domande e risposte

Weekend di Bioenergetica e Mindfulness. Domande e risposte

Intervistiamo la dottoressa Nicoletta Cinotti per approfondire gli aspetti del gruppo di bioenergetica e mindfulness che si terrà a Genova in luglio.

Sempre più persone lamentano i disagi tipici di un’epoca complessa come quella attuale; mancanza di concentrazione o di entusiasmo, poca energia vitale, poca resistenza alla fatica, bisogno di quiete e di calma, ma a volte anche disturbi più seri come ansia o panico, o vere e proprie patologie. Sono molti gli approcci che possono aiutare a seconda dei casi, ma il Centro Studi di Genova, diretto da Nicoletta Cinotti è l’unico in Italia a proporre insieme Bioenergetica e Mindfulness. In questa intervista con la dottoressa Cinotti cerchiamo di capire perché.

Bioenergetica e Mindfulness. Come nasce questo incontro?

Nicoletta Cinotti: Credo che quest’incontro nasca, almeno idealmente nel 1990, da un libro pubblicato da Alexander Lowen, che si intitola “La spiritualità del corpo. In quel libro Lowen getta i fondamenti dalla relazione che c’è tra il corpo e le pratiche spirituali. Gia nella prefazione Lowen esordisce con un’affermazione molto precisa: “Cercherò di mostrare l’aspetto spirituale della salute”. Come dire che il senso di vitalità, piacere e gioia non può essere disgiunto da una visione più ampia della vita, che riconosca la nostra connessione con gli altri e il mondo in cui viviamo, non solo dal punto di vista emotivo ma anche nella prospettiva spirituale.

Perché Bioenergetica e Mindfulness insieme sono efficaci?

Nicoletta Cinotti: La loro efficacia è rinforzata dalla reciprocità mente – corpo. I nostri processi corporei hanno un corrispettivo nei processi mentali e, viceversa, ciò che pensiamo ha un effetto sul corpo. Se portiamo la consapevolezza a questa connessione mente – corpo ci collochiamo proprio nell’area in cui nasce la loro relazione e reciproca influenza.

A chi consiglierebbe il fine settimana di Bioenergetica e Mindfulness?

Nicoletta Cinotti: Questo seminario è un seminario esperenziale, consigliabile a tutti coloro che desiderano conoscersi meglio, e conoscere, con saggezza, la fonte del loro dolore o delle loro difficoltà. Ma, poiché è una esperienza di conoscenza di sé, non deve necessariamente essere scelta perché si ha qualche disagio particolare. Conoscersi significa accedere pienamente alle proprie risorse, non vivere da una prospettiva limitata e quindi, in questo senso è sempre consigliabile.

Cosa deve aspettarsi chi partecipa a un incontro di questo tipo per la prima volta?

Nicoletta Cinotti: Partecipare per la prima volta è una condizione benedetta. E’ quando siamo o ci sentiamo dei principianti che possiamo cogliere la forza dello “stato nascente” ossia dell’inizio di un processo. E’ in  quel momento – quando  la forza dell’abitudine non è ancora consolidata – che le esperienza ci raggiungono con la loro piena potenzialità. In fondo, quello che spero, è di rimanere sempre una principiante e di passare alle persone l’importanza di questa posizione d’inizio.

Info e approfondimenti:

http://nicolettacinotti.net/eventi/la-strada-della-consapevolezza/

Dove

Centro Studi, Via Innocenzo Frugoni 15/2, Genova

Quando

sabato ore 14 – 20; domenica ore 9 – 14

Sono previste riduzioni per chi aderisce entro il 15 giugno 2015

 

Top