Ti trovi qui
Home > musica > Vaudeville Stomp Revue. Nuova data romana al Cotton Club.

Vaudeville Stomp Revue. Nuova data romana al Cotton Club.

 

Roma 8 dicembre, Cotton Club,  Via Bellinzona 2, Roma. Queste le coordinate per fare un salto nel tempo con il sound dei Vaudeville Stomp Revue.

Early Jazz, Classic Blues, American Roots, Hokum Songs, Barrelhouse, Stomps,Stride, Boogie Woogie. Sono tutti stili a cui i Vaudeville Stomp Revue si ispirano e che ne caratterizzano il sound. Un suono sporco, ruvido, lo stesso che fuoriusciva a tarda notte dalle Barrelhouse, dai bordelli, dai juke joint durante gli anni venti e trenta. Il gruppo dei Vaudeville Stomp Revue si propone di portare il pubblico a ritroso nel tempo e di ridare quella dimensione low-fi al jazz, riportando l’orecchio del pubblico alle origini, spesso ignorate.

Il progetto nasce da un’idea del pianista Paolo Fornara trovando perfetta sintonia nell’incontro collaborativo con Ilenia Appicciafuoco, voce-washboard-kazoo, Floriano Andolfo alla chitarra e Maurizio Capuano al contrabbasso. Look, sound e repertorio fanno della Vaudeville Stomp Revue una perfetta fotografia, rigorosamente in bianco e nero, di quanto si poteva vedere e sentire in quell’America di inizio secolo, scossa da quel terremoto che negli anni a venire si sarebbe chiamato Jazz.

PUBBLICAZIONI

Nel 2011 i Vaudeville Stomp Revue pubblicano il loro primo album “Low Down Mama”, lavoro totalmente autoprodotto. Questo lavoro rappresenta uno spaccato delle sonorità che caratterizzavano l’America d’inizio secolo, cercando di essere trasversale rispetto alla moltitudine di stili che caratterizzavano quel periodo.

CONTATTI: www.vaudevillestomprevue.com

Responsabile Musicale: Paolo Fornara +39 348 2450058

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

angelo simone
Angelo Simone è laureato in Scienze Politiche e ha iniziato la sua carriera come obiettore di coscienza, per 18 mesi, in ARCI - Legambiente Direzione Nazionale, nel 1990. In quell’ambiente ha appreso i principi guida dell’associazionismo “no profit” e della comunicazione per enti e istituzioni. Dal 1992 al 2005 ha collezionato rilevanti esperienze come copywriter in agenzie di comunicazione nazionali e internazionali tra cui Ayer, Grey, TBWA, Leo Burnett, Ogilvy, realizzando progetti di comunicazione per Telefono Rosa, Greenpeace, Medici senza Frontiere e grandi marchi del settore automotive, innovazione digitale, istituzioni. Oggi si occupa di scrittura in diversi ambiti: ufficio stampa, social media marketing , web marketing, sceneggiatura, narrativa.

Lascia un commento

Top