Ti trovi qui
Home > NEWS > Teleskill Live Webinar. Il web seminar diventa coinvolgente.

Teleskill Live Webinar. Il web seminar diventa coinvolgente.

In un’epoca densa di esperienze digitali cresce l’esigenza di realizzare una formazione online coinvolgente e sempre più partecipata.

Due fenomeni si vanno consolidando nell’anno che sta per iniziare. Il primo è la crescita dei professionisti della conoscenza, i cosiddetti knowledge worker; il secondo è l’utilizzo del web in modo sempre più distratto, sommersi da chat, notifiche, email, come anticipato qualche tempo fa da Mathew Ingram (Fortune Magazine) nel saggio “Cultura della distrazione”.

Teleskill, l’azienda italiana d’innovazione digitale, ha intercettato queste due tendenze aggiornando la propria applicazione webinar proprio nell’ottica di offrire uno strumento ancora più efficace a chi desideri condividere conoscenze attraverso un webinar, ma allo stesso tempo incentivando l’engagement, il coinvolgimento attivo dei partecipanti, evitando che possano distrarsi e perdere informazioni e contenuti preziosi.

“Per i formatori – commenta Emanuele Pucci, amministratore delegato Teleskill – diventa sempre più rilevante comunicare con efficacia, sia che i messaggi siano rivolti a un pubblico esterno, sia che s’intenda informare o aggiornare i target interni. Per questo apportiamo continue migliorie a Teleskill Live Webinar il nostro applicativo dedicato ai webinar. Una delle più recenti riguarda proprio il rapporto “relatore – partecipanti”, o “docente – discente”, questo ovviamente dipende dagli ambiti. Con Teleskill Live Webinar adesso è possibile una piena interazione del pubblico con chi conduce il webinar, mi riferisco quindi a domande in diretta, polling, sondaggi in tempo reale, condivisione di questionari, oltre alla funzione che già esisteva di chat tra i convegnisti. Abbiamo di recente realizzato un webinar sul Piano Nazionale Scuola Digitale e questi nuovi strumenti si sono rivelati incredibilmente utili e hanno migliorato, a detta di tutti, l’esperienza dei partecipanti e dei relatori”.

Teleskill Live Webinar si posiziona oggi come uno degli applicativi webinar più potenti e versatili del settore. Può collegare centinaia di utenti connessi da pc, smartphone, tablet, senza necessità di installare il software sui dispositivi. Tutte le istruzioni e i menù sono in italiano, ma sono disponibili in molte altre lingue. Il software permette inoltre di registrare l’evento, di tracciare i partecipanti e gli interventi, di condividere documenti e video. In sintesi, è lo strumento ideale per organizzare webinar manageriali, aziendali, marketing e incontri formativi virtuali. Il tutto con facilità, senza essere esperti in tecnologie informatiche.

Infatti, Teleskill Live Webinar è totalmente web based, è compatibile con qualsiasi browser e sistema operativo ed è dotato di funzioni specifiche per realizzare il miglior webinar che si possa immaginare:

  • portale di gestione dedicato alla creazione dell’evento
  • invio automatico ai partecipanti della mail di registrazione all’evento
  • tracciamento degli utenti invitati, di coloro che si sono registrati e di quanti hanno partecipato all’evento
  • funzione di registrazione dell’evento trasmesso.

“Lavoriamo continuamente a migliorare la nostra applicazione webinar perché il nostro modo di utilizzare internet, e la formazione online di conseguenza, cambia rapidamente nel tempo – prosegue Emanuele Pucci – e occorre anticipare esigenze degli organizzatori e degli utenti partecipanti”.

Attualmente Teleskill Live Webinar è al centro di un’iniziativa promozionale il cui fine è condividere con quante più persone i suoi vantaggi e le sue caratteristiche. Per tutti gli interessati, infatti, è disponibile una prova gratuita.

Info e approfondimenti:

www.teleskill.it/lp/ita-webinar

http://www.teleskill.net

 

 

angelo simone
Angelo Simone è laureato in Scienze Politiche e ha iniziato la sua carriera come obiettore di coscienza, per 18 mesi, in ARCI - Legambiente Direzione Nazionale, nel 1990. In quell’ambiente ha appreso i principi guida dell’associazionismo “no profit” e della comunicazione per enti e istituzioni. Dal 1992 al 2005 ha collezionato rilevanti esperienze come copywriter in agenzie di comunicazione nazionali e internazionali tra cui Ayer, Grey, TBWA, Leo Burnett, Ogilvy, realizzando progetti di comunicazione per Telefono Rosa, Greenpeace, Medici senza Frontiere e grandi marchi del settore automotive, innovazione digitale, istituzioni. Oggi si occupa di scrittura in diversi ambiti: ufficio stampa, social media marketing , web marketing, sceneggiatura, narrativa.
Top