Ti trovi qui
Home > INTERVISTA > Sport Coaching. Intervista a Sonja Caramagno

Sport Coaching. Intervista a Sonja Caramagno

In occasione della seconda edizione del Corso in Sport Coaching organizzato da Life Coach Italy, intervistiamo Sonja Caramagno, sport coach e docente.

Life Coach Italy ospita dal 28 al 30 ottobre 2016 il corso “Sport Coaching: allenati ad allenare, condotto da Sonja Caramagno, Life, Business, Sport Coach e Trainer e da Monica Paliaga, Psicologa, Life, Business, Sport Coach e Trainer. Abbiamo rivolto alcune domande alla dottoressa Caramagno per conoscere meglio questa iniziativa.

Prima di tutto, di cosa tratta il corso?

Sonja Caramagno: il corso in partenza il prossimo venerdì 28 ottobre, si svilupperà in un arco temporale di due giornate e mezzo e in cui ci focalizzeremo sugli strumenti che il coaching ha sviluppato per il miglioramento della performance sia nello sport ma anche in azienda.

A chi è rivolto?

Sonja Caramagno: E’ rivolto sia a coach professionisti che vogliono approfondire strumenti in ambito sportivo, così come i maestri, i tecnici e i preparatori atletici, ma soprattutto responsabili HR e manager aziendali che vogliono utilizzare gli strumenti del coaching sportivo in azienda.

Cosa avverrà durante il corso?

Sonja Caramagno: Il corso consisterà sia in una parte teorica, che svilupperemo in aula, che in una parte pratica che invece svilupperemo in campo (tennis e golf principalmente). Quindi per rispondere alla tua domanda, durante il corso potremo sperimentare da vicino gli strumenti del coaching direttamente in campo.

Qual è il vantaggio di frequentare un corso come questo?

Sonja Caramagno: Il vantaggio che si può ottenere frequentando il corso consta nell’acquisire strumenti più avanzati di coaching, in termini di maggiore efficacia con il coachee che sia atleta o collaboratore o collega. Le fonti saranno l’Inner Game di Timothy Gallwey e sicuramente le linee guida di ICF (International Coach Federation). Sarà un corso molto pratico e esperienziale, pertanto tutto ciò che studieremo sarà applicato sul campo. Inoltre, la circostanza per cui lo sport si agisce attraverso il coinvolgimento del corpo, darà la possibilità di sperimentare tutto anche attraverso l’uso del corpo e di verificare la continua connessione mente-corpo-spirito, alla base del benessere di ogni persona.

Come sarà utile a chi lavora in azienda?

Sonja Caramagno: Tutti gli strumenti e le tecniche che studieremo sono replicabili per l’azienda, in termini di valorizzazione e crescita dell’individuo. Gli strumenti del coaching nello sport in azienda infatti, danno l’opportunità di valorizzare ogni persona mirando allo stesso impegno, alla stessa concentrazione e focalizzazione come fosse un un’atleta, immaginando quindi l’azienda come un campo in cui competere e gareggiare.

Info e prenotazione

http://www.lifecoachitaly.it/corsi/sport-coaching/

angelo simone
Angelo Simone è laureato in Scienze Politiche e ha iniziato la sua carriera come obiettore di coscienza, per 18 mesi, in ARCI - Legambiente Direzione Nazionale, nel 1990. In quell’ambiente ha appreso i principi guida dell’associazionismo “no profit” e della comunicazione per enti e istituzioni. Dal 1992 al 2005 ha collezionato rilevanti esperienze come copywriter in agenzie di comunicazione nazionali e internazionali tra cui Ayer, Grey, TBWA, Leo Burnett, Ogilvy, realizzando progetti di comunicazione per Telefono Rosa, Greenpeace, Medici senza Frontiere e grandi marchi del settore automotive, innovazione digitale, istituzioni. Oggi si occupa di scrittura in diversi ambiti: ufficio stampa, social media marketing , web marketing, sceneggiatura, narrativa.
Top