Ti trovi qui
Home > INTERVISTA > Praticare Pausa. Intervista a Nicoletta Cinotti

Praticare Pausa. Intervista a Nicoletta Cinotti

Sabato 1 aprile, a Milano, Mindfulness e pausa s’incontrano nel seminario condotto da Nicoletta Cinotti.

Il nostro modo di vivere iperconnesso e iperinformatizzato influenza oggi tutti gli ambiti della società: lavoro, famiglia, tempo libero, desideri, sogni, aspirazioni. I ritmi si fanno frenetici e si sente dire spesso che “non c’è tempo per tutto” o “non ho mai tempo per me”. Sarà vero? Sarà proprio così? E si può andare avanti a lungo senza trovare il tempo per sé? Per chi condivide queste domande e per tutti quelli che vogliano regalarsi uno spazio di pausa, a Milano, il 1 aprile c’è il seminario “Praticare Pausa”, organizzato da Nicoletta Cinotti, psicoterapeuta, istruttore senior di protocolli MBSR, MBCT e Mindfulness Interpersonale. In occasione di questo workshop abbiamo rivolto alcune domande alla conduttrice.

Praticare Pausa. Di che tratta questo seminario?

Nicoletta Cinotti: Quante volte ci diciamo che abbiamo bisogno di prenderci una pausa ma non ne abbiamo il tempo? Il seminario tratta proprio di questo; dell’importanza e dei benefici di offrirci la pausa e di quanto questa possa essere rigenerante e confortante per il nostro modo di vivere. Saremo aiutati in questo dalla mindfulness che ci offe un modo per ampliare la prospettiva del presente, uscire dai soliti schemi, aprire nuove risorse, esplorare e valorizzare una risorsa individuale che è a disposizione di ognuno: la capacità di essere consapevoli.

Con la mindfulness fare una pausa non è questione di tempo ma di consapevolezza. È qualcosa che non richiede solo pratica formale ma che può entrare negli spazi delle nostre giornate, in qualsiasi momento. Possiamo praticare pausa guidando o prendendo la metropolitana. Possiamo praticare pausa tornando al corpo durante le azioni della nostra giornata. Perché praticare pausa vuole semplicemente dire uscire dal pilota automatico e tornare alla mente del principiante che vede tutto come se fosse la prima volta.

Perché la pausa è importante?

Nicoletta Cinotti: Perché ci permette di gustare con occhi nuovi tutto quel che la vita ci offre. Come dice Saramago “di vedere quel che non si è visto, vedere di nuovo quel che si è già visto”.

Praticare pausa non ci chiede di cambiare la nostra agenda ma di cambiare il modo di stare nella nostra vita. Passo dopo passo. Momento dopo momento.

La pratica di mindfulness aiuta a portare pausa durante le nostre azioni quotidiane, senza cambiare la nostra agenda ma cambiando, in modo radicale, il modo di stare nella nostra vita. Passo dopo passo. Momento dopo momento.

In questo workshop daremo spazio al corpo perché la nostra capacità di fare pausa non sia offuscata dalle nostre tensioni e la pratica di mindfulness verrà sostenuta dal lavoro corporeo bioenergetico.

 A chi lo consiglieresti?

Nicoletta Cinotti: Sicuramente a chi sente pressato da troppi impegni o da gravami che lo soffocano. A chi ha in mente un progetto da tempo , ma non riesce mai a trovare il tempo o la forza per realizzarlo. A chi si sente, a volte, un estraneo nella propria vita. In generale a chiunque voglia farsi un regalo e portare, con un’esperienza intensiva e intensa, la dolce forza della mindfulness nella propria vita.

 

Dove

Semplicemente Spazio, Via San Calocero 3, Milano

Quando

sabato 1 Aprile, dalle 10 alle 14.

Per info e iscrizioni nicoletta.cinotti@gmail.com

angelo simone
Angelo Simone è laureato in Scienze Politiche e ha iniziato la sua carriera come obiettore di coscienza, per 18 mesi, in ARCI - Legambiente Direzione Nazionale, nel 1990. In quell’ambiente ha appreso i principi guida dell’associazionismo “no profit” e della comunicazione per enti e istituzioni. Dal 1992 al 2005 ha collezionato rilevanti esperienze come copywriter in agenzie di comunicazione nazionali e internazionali tra cui Ayer, Grey, TBWA, Leo Burnett, Ogilvy, realizzando progetti di comunicazione per Telefono Rosa, Greenpeace, Medici senza Frontiere e grandi marchi del settore automotive, innovazione digitale, istituzioni. Oggi si occupa di scrittura in diversi ambiti: ufficio stampa, social media marketing , web marketing, sceneggiatura, narrativa.
Top