Ti trovi qui
Home > INTERVISTA > Master in Counseling di Gruppo dell’Istituto HeskaiHer. Intervista con gli organizzatori.

Master in Counseling di Gruppo dell’Istituto HeskaiHer. Intervista con gli organizzatori.

A Roma, da gennaio, un percorso formativo di counseling rivolto a gruppi e team di lavoro. Ne parliamo con Elena DDV Dragotto e Paolo Mecacci.

Il benessere organizzativo è diventato un tema centrale nel mondo del lavoro, reso ancora più attuale da fenomeni come lo smart working e la social collaboration. Trarre il massimo da gruppi ed equipe di lavoro non è sempre semplice. Il Master in Counseling di Gruppo dell’Istituto HeskaiHer offre spunti e metodi per attivare e riattivare energie nei gruppi finalizzate a rendere il lavoro di squadra più efficace e soddisfacente per tutti. Su questo corso abbiamo rivolto alcune domande a Elena DDV Dragotto, fondatrice dell’Istituto HeskaiHer, dottore in psicologia, counselor relazionale supervisore e docente di Dinamica dei Sé e Voice Dialogue e a Paolo Mecacci, dottore in sociologia, formatore, docente di psicodramma.

Dottoressa Dragotto come nasce l’idea del Master in Counseling di Gruppo?

Elena DDV Dragotto: Il Master è stato creato per offrire l’opportunità di diventare specialisti nell’attivazione di cambiamenti di atteggiamento e di valori, ma anche di “processi di cambiamento organizzativo” e di attivazione dei gruppi, stimolando atteggiamenti generativi e rivolti all’empowerment comune negli ambiti aziendale, scolastico, sanitario, organizzativo e di comunità. La Dinamica dei Sé, un approccio efficace e profondo, e i Metodi Attivi quali lo Psicodramma e l’Analisi Sociometrica, sono i riferimenti metodologici attraverso i quali si sviluppa il Master.
Inoltre, ciò che ci anima nel proporre questo Master, è l’idea che l’evoluzione dell’essere umano e della società passi anche attraverso l’apprendimento di nuove modalità relazionali all’interno del mondo del lavoro, dove la maggior parte della gente trascorre molte ore della sua giornata di vita. Apprendere con il Master punti di vista e modalità nuove di gestione dei gruppi, proporle nei propri ambiti lavorativi, siamo convinti che permetta agli individui che compongono il gruppo di sperimentare ciò che avranno appreso all’interno dello spazio lavorativo anche fuori, diventando a loro volta artefici del cambiamento ad un livello sociale e planetario.

Cosa s’intende per Dinamica dei Sé?

Elena DDV Dragotto: La Dinamica dei Sé (Psychology of Selves) nasce negli Stati Uniti negli anni ’70 sviluppata da Hal Stone, Ph.D. e Sidra Stone, Ph.D. Secondo questo approccio innovativo non siamo esseri monolitici, ma in noi convivono molte sub-personalità. La Dinamica dei Sé fornisce una chiara spiegazione del funzionamento di questi Sé nella propria vita e come essi spesso impediscono l’espressione del pieno potenziale della persona, come determinano il modo di guardare al mondo e come controllano il comportamento della persona e ne limitano le scelte.

Dottor Mecacci, qual è l’utilità dello psicodramma nel counseling per gruppi?

Paolo Mecacci: Lo Psicodramma ed i Metodi di Azione si caratterizzano per il continuo ricorso all’interazione delle persone in contesti situazionali, affinché siano sempre loro le protagoniste e possano riflettere sul proprio comportamento nello specifico della loro realtà lavorativa. Lo psicodramma moreniano, come sperimentato con grande successo in molte realtà organizzative e aziendali, è un “metodo d’approccio relazionale” finalizzato allo sviluppo e alla crescita personale. In contesto formativo consente l’esplorazione ed il miglioramento delle modalità relazionali/comunicative degli individui, offrendo alle persone un’esperienza globale, che coinvolge corpo e mente, parola e azione, emozione e ragionamento. Esso consente alle persone di esprimere il proprio vissuto, di concretizzarlo per poterlo osservare da diversi punti di vista, di prendere confidenza con gli altri, di progettare il cambiamento da protagonisti.

A chi si rivolge il Master?

Paolo Mecacci: Questo percorso formativo è rivolto a un target molto ampio, perché sono diversi i professionisti che, quotidianamente hanno a che fare con gruppi e dinamiche di gruppo: penso a formatori, educatori, docenti, trainer, psicologi, counselors, progettisti, coaches e H.R. manager, solo per fare qualche esempio.

Dottoressa Dragotto, come si svilupperà il Master?

Elena DDV Dragotto: Gli incontri si svilupperanno attraverso un approccio sia teorico-esperienziale che professionalizzante. La parte esperienziale, oltre a facilitare l’acquisizione e la pratica degli strumenti di intervento insegnati, permetterà ai partecipanti di sperimentare tutto ciò che concerne la teoria per sviluppare le capacità di ascolto e di percezione di se stessi e degli altri. Il programma include: lezioni teoriche; lavoro con il movimento e la musica, la FlowEnergies Dance; condivisioni di gruppo; esercizi di scambio; esercizi d’aula; pratica di conduzione d’aula con supervisione durante gli incontri. Sarà diviso in diverse aree:
SVILUPPO E CRESCITA PERSONALE. Punto fondamentale e di distinzione del Master è la proposta di sviluppare la crescita personale del Professionista stesso, considerato persona ancor prima che professionista. In questo modo il Professionista, mentre sviluppa la sua propria crescita personale, sperimenta in prima persona l’impatto che ha il lavoro che andrà a proporre in aula.
DINAMICA DEI SE’ IN AULA. La pratica esperienziale e la teoria della Dinamica dei Sé creeranno attività d’aula che verranno proposte e sperimentate ad ogni incontro nel gruppo, andando ad arricchire il bagaglio professionale del Professionista.
PSICODRAMMA E METODI ATTIVI IN AULA. Alle attività legate alla Dinamica dei Sé, si affiancheranno attività ispirate dai Metodi Attivi quali lo Psicodramma e la Sociometria, con l’intento di ampliare il bagaglio (di attività pratiche per l’aula) curricolare in possesso del Professionista.
TIROCINIO E SUPERVISIONE. Il partecipante svilupperà, durante il Master, un progetto di counseling di gruppo su un caso di propria scelta che sarà supervisionato secondo le modalità specificate nel Programma.

Dove:
Roma

Quando:
21 gennaio 2017 – 22 gennaio 2017
Sono previsti:
1) 7 incontri teorico-esperienziali – di cui quattro fine settimana a Roma, e tre a carattere residenziale in agriturismo a cadenza mensile da gennaio 2017 a luglio 2017;
2) n. 12 ore di Supervisione e 18 ore di Tirocinio, per un totale di n.30 ore, sino a dicembre 2017
3) un incontro residenziale in agriturismo a gennaio 2018 per gli esami finali.
Per un totale di 180 ore.

E’ consultabile sul sito www.heskaiher.com il Programma dettagliato.

angelo simone
Angelo Simone è laureato in Scienze Politiche e ha iniziato la sua carriera come obiettore di coscienza, per 18 mesi, in ARCI - Legambiente Direzione Nazionale, nel 1990. In quell’ambiente ha appreso i principi guida dell’associazionismo “no profit” e della comunicazione per enti e istituzioni. Dal 1992 al 2005 ha collezionato rilevanti esperienze come copywriter in agenzie di comunicazione nazionali e internazionali tra cui Ayer, Grey, TBWA, Leo Burnett, Ogilvy, realizzando progetti di comunicazione per Telefono Rosa, Greenpeace, Medici senza Frontiere e grandi marchi del settore automotive, innovazione digitale, istituzioni. Oggi si occupa di scrittura in diversi ambiti: ufficio stampa, social media marketing , web marketing, sceneggiatura, narrativa.
Top