Ti trovi qui
Home > Anteprime Film > E adesso spogliati (come sai fare tu)

E adesso spogliati (come sai fare tu)

Uno sguardo indiscreto sull’originale e sfavillante mondo degli spogliarellisti di Tampa. Ma a riflettori spenti, la vita è un’altra cosa.

C’è sempre un momento in cui le cose cambiano e sono spesso affascinanti le storie che fotografano quel “prima e dopo”, quella serie di circostanze, incontri ed eventi che trasformano la vita dei personaggi.

Uno di questi personaggi è Magic Mike (Channing Tatum), trentenne che sembrerebbe avere tutto: la prima scena del film lo mostra al risveglio dopo una notte brava con due donne quasi sconosciute, nella sua ampia casa sulla spiaggia, mentre fuori lo attende una calda estate e un lussuoso pick up.

È l’alba di un’altra intensa giornata a Tampa e Mike la passerà come tante altre: lavori diversificati di giorno e le danze scomposte la notte sul palco del Club Xquisite, locale per spogliarellisti uomini, assediato da centinaia di donne in cerca di trasgressioni senza complicazioni. Notti sfolgoranti, che sembrano senza fine, gravide di possibilità, ma il cui esito è quasi sempre lo stesso: sesso, alcol e stordimento.

Per Mike le cose inizieranno a mutare quando incontra The Kid (Alex Pettyfer) un ragazzo diciannovenne senza lavoro che Mike introdurrà nella sua vita e nel suo ambiente di sexy performer.

Il film si basa su un’esperienza reale: Channing Tatum, protagonista e produttore ha fatto realmente lo spogliarellista in gioventù ed è stato parte del mondo descritto con passione e originalità dal film di Steven Soderbergh. La trama però non corrisponde a fatti realmente accaduti per l’esigenza degli autori di creare scene e occasioni più adatte alla natura dei personaggi.

Il cast è perfetto, inclusi i coprotagonisti, tra cui spicca Dallas (Matthew McConaughey), il proprietario del locale. Le immagini sono patinate all’interno, durante gli show, e straordinariamente belle in esterno. Soderbergh ha utilizzato per le riprese un filtro speciale, per creare un tono giallo che facesse pensare al sole e contrastasse con le luci artificiali dei night e dei disco bar.

L’opera comunica un’incredibile sensazione di energia e gusto della vita, intrecciata con una buona dose di eros e thanathos. Ed è forse per sfuggire a un sottile senso di morte che Magic Mike opererà le scelte che porteranno a un finale, forse poco sorprendente, ma carico di positività e di speranza.

 

 

Titolo: Magic Mike
Regista: Steven Soderbergh
Attori principali: Channing Tatum Alex Pettyfer Matthew McConaughey
Genere: Commedia, Drammatico
Durata: 110’
Anno: 2012
Produttori:
Nick Wechsler Gregory Jacobs Channing Tatum

Reid Carolin,
Casa di produzione:
Nick Wechsler Productions, Iron Horse Entertainment, Extension 765
Distribuzione: LuckY Red
Fotografia: Peter Andrews
Montaggio: Mary Ann Bernard

Musica: Frankie Pine
Data di uscita: 21 09 2012

L’articolo è stato pubblicato qui 

angelo simone
Angelo Simone è laureato in Scienze Politiche e ha iniziato la sua carriera come obiettore di coscienza, per 18 mesi, in ARCI - Legambiente Direzione Nazionale, nel 1990. In quell’ambiente ha appreso i principi guida dell’associazionismo “no profit” e della comunicazione per enti e istituzioni. Dal 1992 al 2005 ha collezionato rilevanti esperienze come copywriter in agenzie di comunicazione nazionali e internazionali tra cui Ayer, Grey, TBWA, Leo Burnett, Ogilvy, realizzando progetti di comunicazione per Telefono Rosa, Greenpeace, Medici senza Frontiere e grandi marchi del settore automotive, innovazione digitale, istituzioni. Oggi si occupa di scrittura in diversi ambiti: ufficio stampa, social media marketing , web marketing, sceneggiatura, narrativa.

Lascia un commento

Top